Aldo Schioppa

 

 

Come definireste chi giudica severamente il Prossimo suo, per poi rivelarsi in maniera difforme dalla Verità e ingannando – senza scrupoli, coloro che definiva pubblicamente “Amici”? Mentre ad alcuni soggetti male non faremmo a chiedere un curriculum vitae et studiorum – debitamente sottoscritto e da verificarsi autentico, prestiamo attenzione alle insidie del mondo, poiché la confusione è davvero molta.