La Preghiera del Carcerato – Tratta da: (https://madonnamiracolosa.blogspot.com).

 

 

Buongiorno nel Signore! Mai dimenticando Che lo Stesso Gesù Venne Recluso in prigione e Patì in quei luoghi abbandonati dalla Carità Cristiana, ecco la Preghiera del Carcerato, a Testimonianza dell’Amore dei Cuori Verso il Cielo! Inoltre – per coloro che non sapessero Ciò, in diverse prigioni italiane Vengon Prodotte le “ Particole”, poi Impiegate in molte Chiese, per le Funzioni della Santa Messa quotidiana.
Dio Benedica il Sincero Pentimento dell’Animo d’Ogni Creatura, Accogliendo ai Piedi del Suo Santo Trono le Grida di Dolore dei Fedeli Figli Suoi, nostri Fratelli e Sorelle in Cristo.
Amen. 

 


______________________________________________________

 

 

Dio mio, stasera mi sento terribilmente angosciato.
Aiutami a ritrovare Fiducia nella Vita e nella società.
Aiutami a non odiare il giudice e chi mi ha condannato oltre misura.
Ho violato la legge, è vero, ma molti più colpevoli di me occupano posti importanti nel mondo del lavoro e vengono ossequiati.
Perché soltanto alcuni devono pagare e altri no? E mi riferisco soprattutto a tanti che stanno in carcere e sono innocenti in attesa di giudizio.
La legge umana somiglia così poco alla Tua.
Sorreggi il mio Desiderio di Libertà e la mia voglia di Vivere insieme alla mia Famiglia, da uomo finalmente Libero.
Ti chiedo Perdono per il male che ho commesso e per il discredito che è caduto su di essa.
Ti Supplico di Impedirmi di farmi coinvolgere dai capi-rivolta del carcere e di non peggiorare rispetto a quando vi sono entrato.
Il carcere non rieduca, non recupera: il più delle volte abbrutisce e degrada.
Tu non Puoi Farci Niente? Il Cappellano del carcere E’ una Brava Persona e Ti Rappresenta Molto Bene.
Grazie anche per Lui.
Ascolta tutti i Carcerati Che – dal fondo del Loro dolore, Gridano a Te.
Te Ne Prego.
E Così Sia.