Monthly Archives: Dicembre 2015

Capodanno 2016

 

 

 

Fratelli e Sorelle Carissimi, Auguri di Cuore a Tutti Voi, non dimenticando che il Primo Giorno dell’Anno Ricorre la Festività Solenne di Maria Madre di Dio! Un Sincero Abbraccio, in Cristo.

Auguri!!!

 

 

In occasione del Santo Natale ed in vista dell’ormai prossimo 2016, considerate le difficoltà che attanagliano il mondo intero, tanti sinceri Auguri a tutti, nella Grazia del Signore Gesù, Che Torna a Salvarci.

 

Giovanni Canzio nominato primo presidente della Corte di Cassazione!

Con le nostre più vive felicitazioni per il prestigioso incarico istituzionale, comunichiamo che il Dr. Giovanni Canzio è il nuovo primo presidente della Corte di Cassazione, al posto del Dr. Giorgio Santacroce.
Nato a Salerno il 1 gennaio 1945, laureatosi nel 1966 presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Napoli, ha iniziato la propria carriera in magistratura nel 1970, prestando servizio presso il Tribunale di Vicenza, la Procura della Repubblica e il Tribunale di Rieti.
Dal 1995 al 2009 ha svolto presso la Corte di Cassazione le funzioni di consigliere della prima sezione penale e di coordinatore delle sezioni unite penali, figurando quale relatore-estensore di numerosissime sentenze, pubblicate e commentate dalla dottrina in riviste e opere giuridiche: tra le altre, quelle sull’omicidio di Mino Pecorelli e sulla strage delle Fosse Ardeatine.
Ha svolto le funzioni di vice direttore prima, e di direttore, poi, dell’Ufficio del Massimario presso la Corte di Cassazione, dirigendo, fra l’altro, il servizio novità del relativo sito web.
Dal 2009 è stato presidente della Corte d’appello di L’Aquila e poi, dal 28 settembre 2011 presidente della Corte d’Appello di Milano.
Ha insegnato diritto e procedura penale presso varie scuole di specializzazione delle professioni legali o scuole forensi. Tra i vari incarichi che ha ricoperto, Canzio è stato componente della commissione ministeriale Grosso per la riforma del codice penale e della commissione ministeriale Riccio per la riforma del codice di procedura penale.
È membro del Comitato scientifico del Centro studi «Federico Stella» sulla giustizia penale e la politica criminale presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, e del Lapec, il Laboratorio permanente per l’esame e il controesame.
Collabora con la redazione della rivista «Il Foro italiano».
Autore di numerose pubblicazioni, ha curato – insieme al prof. Giovanni Tranchina, l’opera di commento al «Codice di Procedura Penale» nella collana «Le Fonti del Diritto Italiano».

 

Il Cardinale Barragan risponde a Charamsa: “I sodomiti non entreranno nel Regno dei Cieli”.

 

 

 “Abbandonarsi ad atti di sodomia non è solo peccato, ma di più: è perverso”. Lo dice senza tanti giri di parole il Cardinale messicano Javier Lozano Barragan, in riferimento alla spregiudicata intervista rilasciata dal teologo polacco Charamsa a La Fede Quotidiana

Eminenza, cominciamo dal Celibato dei Preti. E’ un Dovere?

Lo E’  nella Chiesa Cattolica di Occidente e spero che a nessuno venga in testa di cambiare Questa Regola. Badate che dal punto di vista teologico, il Celibato del Sacerdote non Si Fonda su alcun Dogma. Tuttavia Questa E’ una Pratica, che trovo Giusta e Fondata sulla Tradizione e sulla Parola del Signore, Cosa Che Viene Mantenuta sin dal Concilio di Elvira. Nessuno obbliga il Sacerdote a Rispettarla a forza, se non Acconsente può benissimo andare via e rinunciare al Suo Status”.

Il teologo polacco ha detto che non ha violato l’obbligo del Celibato stando con un uomo, in quanto questo obbligo riguarda l’Unione con donne e  ha preteso le scuse dalla Chiesa Cattolica per come è stato trattato…

Questo signore non merita risposta e penso che sia una sorta di provocatore. La Chiesa Cattolica di questi Preti non ha bisogno, meglio che stia alla larga, altro che scuse. E’ delirante. Il tema qui riguarda non l’atteggiamento della Chiesa, ma il suo”.

 

(Fonte: “La Fede Quotidiana” Michele M. Ippolito/16 dicembre 2015 – ultime notizie).

Papa Francesco: Buon Compleanno!

 

stelle (11)

 

Al Vicario di Cristo in Terra, Papa Francesco Bergoglio, Auguri Vivissimi di Buon Compleanno, certi Che il Giusto Re – Ch’E’ il Signore Gesù, Gli Conferirà la Forza Necessaria al Compimento della Grande Opera Intrapresa, Sostenuta dallo Spirito Santo! Per Grazia Ricevuta.

Regione Veneto – nuove nomine.

Nell’ambito della riorganizzazione delle Strutture operative e di rappresentanza, considerata la necessità di procedere – anche nella Regione Veneto, alle operazioni che vanno “dal superamento delle barriere architettoniche alla città accessibile”, il Comitato Esecutivo Nazionale dell’A.N.A.Di.M.I. Onlus pro handicap e terza età ha deciso d’interloquire l’Architetto Ventura Dr. Massimiliano, Esperto nelle tematiche afferenti alla “Pianificazione Territoriale Urbanistica e Ambientale”, quale Coordinatore delle attività connesse.

A Breve gli ulteriori sviluppi.

Nicole Orlando: “A proposito di Paralimpiadi”.

 

 

 

 

Le Lacrime che hanno Commosso tutti

 

“Quattro medaglie d’oro, un record del mondo e un argento. Il trionfo dell’Italia ai mondiali di atletica leggera in Sudafrica, che ha visto gareggiare atleti con sindrome di Down, ha il volto e la felicità di Nicole Orlando, 22 anni, salita sul podio commossa e avvolta nel tricolore”.

Una Bella Creaturina, Questa nostra Sorella, Che il Signore Gesù non Mancherà di Premiare ancora! Brava Nicole, Dio ti Benedica.

Un sentito Ringraziamento anche all’Autore del servizio – Mauro Ficerai, per la bella e toccante Testimonianza fotografica.